EnCourage: la storia

I gruppi, che per primi sono nati in alcune località concentrate nel Nord-Est e in Canada, hanno fornito una risorsa indispensabile per i cattolici in cerca di aiuto per i problemi e le preoccupazioni che la vita dei loro cari omosessuali li aveva portati ad affrontare.

La prima fase dello sviluppo dell’apostolato ha visto diversi nomi locali per il gruppo fino a quando nel 1992 alla conferenza annuale di Courage a Toronto, i membri che rappresentavano i diversi gruppi locali hanno adottato il nome di uno di essi come denominazione comune: EnCourage.

Ciò che contraddistingue il lavoro di EnCourage è il suo impegno nell’offrire una testimonianza fedele alla dottrina cattolica sulla morale sessuale e di rispondere alle esigenze dei suoi membri con carità e compassione. A tal fine, il gruppo professa una posizione ortodossa sulla immoralità degli atti omosessuali, come anche il rispetto della dignità umana delle persone che hanno sentimenti omosessuali.

Inoltre, EnCourage si differenzia da altri ministeri cristiani con obiettivi simili, in quanto non prevede la necessità di cambiamento dell’orientamento sessuale della persona cara con attrazione per lo stesso sesso. Pur ritenendo legittimo l’interessamento o l’impegno delle famiglie per il “riorientamento” del proprio caro, EnCourage si impegna principalmente nel coltivare un favorevole ambiente di accettazione, in cui gli obiettivi più immediati di promuovere la castità personale e l’astinenza sessuale possono essere valutati nel contesto di un generale apprezzamento cristiano dell’esperienza umana.

Grazie a questo approccio, il gruppo cerca anche di evitare di alimentare false speranze per le famiglie il cui desiderio di “fare le cose per bene” nella vita del proprio caro, potrebbe indurli a trascurare le capacità attuali, la preparazione o intenzioni del proprio caro a riguardo.

Comments are closed.